Search
  • Roberto Mallardo

Quarantena in casa, l'ambiente riscoperto

Updated: Apr 8


Volenti o nolenti, in questo ultimo periodo, a causa delle restrizioni governative per arginare la diffusione del nuovo coronavirus (Covid-19), la maggior parte di noi ha dovuto stare a casa, per questo motivo sarà possibile riscoprire la nostra casa quale rifugio sicuro.

La nostra vita frenetica, infatti, ci permette di godere dei nostri spazi solo per tempi ristretti, invece oggi ci troviamo a vivere un tempo ultra-dilatato all’interno di uno spazio più o meno ristretto, potendo sfruttare questo nuovo tempo oltre che per leggere un libro, vedere film o serie tv, anche per migliorare l’aspetto della nostra casa.

Si, perché vivere in un ambiente che ci soddisfi dal punto di vista estetico potrà rendere questo periodo meno faticoso. In questa ricerca di serenità e calma, l'arredamento è un interlocutore perfetto: non solo nella sua funzione ma anche nel suo significato, infatti è risaputo che la progettazione degli interni e la disposizione degli arredi possono influenzare il nostro sentire “domestico”, condizionando il benessere fisico e mentale.

Quindi, possiamo sfruttare il nostro nuovo tempo per cambiare la disposizione dell’arredamento, così per creare una nuova zona conversazione nel living o un angolo lettura posizionando una poltrona di fianco ad una libreria e una lampada. Oltre a un letto comodo e a una cucina performante, ora che restiamo a casa cerchiamo in tutto ciò che ci circonda messaggi di positività, ad esempio il senso di accoglienza in un divano pronto ad abbracciarci come un amico.

Possiamo, poi,modificare la collocazione dei mobili in camera da letto, posizionare il letto e l’armadio seguendo le regole del feng-shui, oppure cambiare il colore delle pareti della camere, tinteggiarle di colori che favoriscano il relax ed il riposo, come il blu, l’azzurro o il verde.

Armonizzare ed arricchire l’ambiente inserendo delle piante, tra le piante da appartamento resistenti alla poca luce segnaliamo quelle più diffuse: la Zamia, l’Aspidistra, la Chamaedorea, il Filodendro, l’Edera ed il Ficus Benjaminia, che vi consiglio in modo particolare perché si tratta di una pianta molto popolare per il suo fogliame verde, per la coltivazione si consiglia di porla in un vaso capiente e bucherellato sul fondo per favorire il drenaggio dell’acqua.

C’è chi, invece, anche in questi giorni ha la fortuna di lavorare da casa in smart working, in questo caso, invece, è necessario creare uno spazio che dia quanta più privacy possibile, poiché è necessario concentrarsi sul lavoro, come se si fosse in ufficio. Quindi ben vengano divisori o separé utili a delimitare la zona lavoro ed evitiamo di farlo in camera da letto, luogo in cui ci rifugiamo per avere riposo e non troveremmo la concentrazione giusta per lavorare.

Insomma, vivere in uno spazio che ci piace, che ci soddisfa, che facilita lo svolgimento delle attività quotidiane, anche straordinarie come in questo momento, può senz'altro rendere più piacevole il confinamento in cui in molti si trovano in questo periodo.

98 views
  • Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon